Visto per matrimonio tra italiani e thailandesi

Anche in materia di legislazione matrimoniale ci sono state, e continuano ad esserci piccole o grandi modifiche. Ambasciate e consolati sono in grado di offrirvi tutte le informazioni su cosa fare e quali documenti richiedere per sposare un cittadino thailandese. In ogni caso, le cose principali da fare sono più o meno le stesse da sempre.



Il cittadino thailandese deve essere in possesso di
• Carta d'identità.
• Atto di nascita.
• Documentazione che ne attesti il domicilio.
• Passaporto valido.

matrimonio thailandeseIl cittadino thailandese dovrà essere in possesso di un Certificato di stato civile e della focopia del passaporto del cittadino italiano che intende sposare. Questi documenti dovranno essere vidimati dall'uffico notarile del Ministero degli Affari Esteri Thailandese, tradotti in italiano e consegnati alla Cancelleria dell'Ambasciata Italiana a Bangkok. Il cittadino thailandese deve richiedere alla medesima cancelleria una procura speciale per conferire al cittadino italiano il permesso di ottenere le pubblicazioni di matrimonio nel suo comune di residenza. Nel momento in cui si fa richiesta di questa procura è necessario che la coppia specifichi se vuole sposarsi in Thailandia o in Italia.

In questo sito, al momento, ci interessa di più il caso di un matrimonio contratto in Thailandia. In questo caso il cittadino italiano dovrà richiedere al proprio comune di residenza
• Certificato di Nascita.
• Certificato di residenza e cittadinanza.

Questi documenti andranno allegati al passaporto alla dichiarazione dei redditi se si tratta di un imprenditore o alla busta paga se si tratta di un dipendente. Andranno poi aggiunte le pubblicazioni di matrimonio.

Arrivato in Thailandia, il citadino italiano dovrà presentare questa documentazione alla Cancelleria dell'Ambasciata Italiana a Bangkok che, nell'arco di due settimane dovrà rilasciare il nulla osta necessario alla coppia per contrarre matrimonio in qualunque ufficio comunale thailandese. Il nulla osta deve essere obbligatoriamente redatto in entrambe le lingue.

Una volta avvenuta la cerimonia vengono rilasciati ad entrambi gli sposi due Contratti di Matrimonio che dovranno essere legalizzati da un ufficio notarile presso il Ministero degli Affari Esteri Thailandese e poi trasmesso alla Cancelleria dell'Ambasciata Italiana a Bangkok che provvederà a comunicarlo al comune di residenza del cittadino italiano.




(4) Commenti

Bellucci
04 ottobre 2017, 19:39
vorrei sapere come una volta sposato in thailandia ottenere il visto matrimoniale.....la documentazione e le certificazioni che servono...grazie
?
Gianluca
27 settembre 2017, 23:45
Salve, vorrei sapere come poter aprire una attività in Thailandia e poterci lavorare fisicamente sposando una donna Tgai. Non mi è chiaro quanti soldi ci vogliano per aprire una Co Ltd.
antonio
21 maggio 2017, 12:28
Italiano spostato in Thailandia, Bangkok con Thailandese cosa deve fare per restare, per sempre ?
tony
13 aprile 2017, 13:00
vorrei sapere se dopo il matrimonio in thailandia,si potra' rimanere per sempre o c'e' sempre bisogno del visto?grazie

Scrivici se hai domande o richieste sulla Thailandia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento