Phuket

il mare di phuketPhuket, con un territorio talmente vasto da far dimenticare di trovarsi su un'isola è, sicuramente, il centro del turismo balneare che la considera la "Perla delle Andamane".
L'isola offre attrattive per tutti i tipi di disponibilità economica e, sebbene il lusso sia sicuramente la caratteristica predominante, anche i viaggiatori dalle disponibilità più limitate possono trovare qui il modo per trascorrervi dei soggiorni indimenticabili. Lo tsunami del 2004 ha causato danni notevoli al turismo distruggendo località come Patong, Kata O Kamala ma, nel giro di relativamente poco tempo questa industria è riuscita a rimettersi in moto, offrendo ora alcune tra le strutture più ricercate di tutta la Thailandia.

Dal punto di vista della conformazione la parte occidentale è caratterizzata da lunghissime spiagge bianche a fare da contrasto al blu cristallino del mare, e Patong è l'attrattiva principale di questo tratto di costa. Capitale del lusso e dell'edonismo è ricca di alberghi sfacciatamente lussuosi e frenesia e locali in cui trascorrere notti senza fine.

Città di Phuket
La città di Phuket ha un passato multiculturale in cui arabi, cinesi indiani ed europei si sono mescolati portando ciascuno la propria influenza culturale. Mescolanze architettoniche sono ancora presenti in alcuni edifici come quello che ospita la Standard Chartered Bank e quello in cui oggi si trova il Phuket Philatelic Museum. Vestigia del suo passato cinese sono particolarmente evidenti nel Tempio della Luce Serena: ristrutturato da non molto è composto da pareti incise da disegni taosti e rami di incenso che arrivano fino all'altare sempre decorato da candele. La città è conosciuta per le sue gallerie d'arte, colorate, psichedeliche e davvero fantasiose. Forse la più famosa è la Number 1 Gallery (www.number1gallery.com) che espone oggetti tradizionali reinterpretati in chiave ultramoderna.
A Phuket ci sono comunque anche molti templi da visitare tra cui il Wat Chalong che, pur non essendo antico, ha un'atmosfera ricca di spiritualità. Quasi quaranta staue del Buddha, un laghetto pienodi ninfee lo rendono un luogo davvero suggestivo. Famoso il Wat Phra Thong, cioè il tempio del Buddha dorato. La statua del Buddha esce solo parzialmente dal terreno e la leggenda vuole che chiunque abbia tentato di disotterrarlo si sia misteriosamente ammalato. Luogo di particolare culto per i fedeli di origine cinese, si anima in modo particolare proprio durante il Capodanno di questo popolo. Vedere il tramonto sul Mare delle Andaname, mentre i pescatori gettano le reti è uno spettacolo emozionante: il promontorio Laem Phromthep è il luogo perfetto per questo genere di cose.

benessere

Parco Naturale e Riserva Forestale Reale di Khao Phra Thaew
Ventiquattro kmq di foresta pluviale tra cui fare escursioni ammirando anche due cascate e una specie di palma presente solo qui. E sempre in tema di natura vale la pena di visitare il Parco Nazionale di Sirinat che comprende alcune spiagge tra cui Mai Khao, la più lunga di Phuket e famosa per le tartarughe che depongono qui le loro uova.

Attività sportive
immersioniÈ fuori di dubbio che Phuket sia la meta preferita per chi ama il mare e le attività ad esso collegate. E in questo non c'è che l'imbarazzo della scelta. Molti operatori offrono escursioni nelle zone più vicine, come Ko Raya Noi, ma vale la pena affittare delle barche e spingersi più lontano, verso nord, alle Isole Similan, in cui si trovano forse i fondali più belli al mondo. A Phuket ci sono più di un centinaio di centri che offrono questo tipo di servizio tra cui Scuba Cat www.scubacat.com, Sea Fun Divers, tra i migliori dell'isola www.seafundivers.com, Dive Asia www.diveasia.com Ma se non siete pronti per le immersioni, niente paura: a Phuket si può praticare lo snorkelling, soprattutto lungo la costa occidentale. Tra i migliori centri a cui rivolgersi il Offspray Leisure www.offsprayleisure.com Anche gli amanti del surf trovano qui spiagge e onde perfette per questo genere di attività. Hat Nai Yang è sicuramente la spiaggia migliore, insieme a quella più settentrionale di Hat Kamala.
Tra i migliori operatori il Saltwater Dreaming www.saltwater-dreaming.com e il Phuket Surf www.phuketsurf.com Per gli amanti del kiteboard rivolgersi a Kiteboarding Asia www.kitebordingasia.com per prendere lezioni in una magnifica baia protetta. Kayak, canoa, navigazione da diporto: tutto, ma proprio tutto ciò che ha a che fare con gli sport d'acqua qui si può praticare, con personale qualificato e in mezzo alle acque tra le più belle al mondo. Si può fare una meravigliosa uscita in canoa per vedere le grotte nella suggestiva baia di Ao Phang Nga, mentre i pescatori fanno il loro lavoro. Tra i centri che offrono queste escursioni il Paddle Asia www.paddleasia.com tra i migliori per chi ama compagni poco rumorose e numerose; John Gray's Sea Canoe, l'agenzia più accreditata di tutta l'isola. Ma Phuket offre il meglio anche a chi ama sport non necessariamente acquatici: gli amanti del golf e dell'equitazione possono scegliere tra decine di possibilità. Per i primi, ad esempio un nome su tutti: il Mission Hills Golf Club sede di numerosi tornei e progettato con la consulenza di Jack Nicklaus.

Spa
spaSe c'è una cosa che non manca a Phuket sono sicuramente i centri benessere in cui fare dei rilassanti massaggi. La qualità del servizio ovviamente varia da posto a posto. Tra i migliori vi sono quelli all'interno degli alberghi e che, spesso, sono accessibili anche a chi non risiede nella struttura. Tra i migliori in assoluto il Six Senses Spa wwwsixsenses.com all'interno dell'Evason Phuket Resort, e il Banyan Tree Spa www.banyantree.com che gestisce anche una scuola di massaggi.

Anche per quanto riguarda alberghi e resort Phuket offre davvero di tutto. Qui il turismo la fa da padrone e l'esperienza ormai consolidata in questo genere di lavoro, ha fatto dell'isola una delle mete con il più alto numero di servizi offerti, per quantità e qualità. È impossibile indicare tutti i posti in cui soggiornare ma solo segnalarne alcuni. Da prendere in considerazione il curioso e particolare Indigo Pearl www.indigo-pearl.com i cui arredi, a metà tra l'industriale e il tropicale, ne fanno un luogo davvero speciale in cui scegliere camere o bungalow. Bungalow con esterni in legno, in mezzo alla vegetazione sono quanto offre il Chedi, uno dei resort più incantevoli dell'isola. Tra gli alberghi di fascia media, uno dei migliori è a Patong e si tratta del nuovo Baramee Resortel che, pur non essendo sulla spiaggia ha molte camere con vista sul mare.

la spiaggia di phuketAnche per quanto riguarda i ristoranti la scelta è tale che non basterebbe un libro per parlare di tutti i posti presenti qui. Ce n'è davvero per tutti i gusti e tutte le tasche, per venire incontro ad un turismo che non conosce soste in nessun periodo dell'anno. Il nostro consiglio è quello di mangiare in quei ristoranti che servono pesce fresco e frutti di mare, presenti su ogni spiaggia. Alcuni tra quelli che vogliamo segnalarvi, anche se non di pesce, sono il Baan Rim Pa a Kamala, in un boschetto di mangrovie mangerete la tipica cucina thailandese con poche concessioni ai gusti occidentali.
A Phuket città da provare assolutamente il Ka Jok See, non solo per la sua gustosissima cucina ma anche per l'atmosfera un pò retrò. A Surin per il pesce alla griglia vale la pena provare il Patacharin, nell'estremità meridionale della spiaggia. E se volete farvi cullare dalla bellezza del paesaggio, dalle lucine delle barche dei pescatori, andata a Kata e, abbarbicato su una scogliera trovate il After Beach Bar dove mangerete specialità locali godendovi uno degli spettacoli più belli di tutta l'isola. Buon divertimento.




Scrivici se hai domande o richieste sulla Thailandia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento