Chiang Mai

ballerina chiang maiSi apprezza l'atmosfera rilassata di questa città soprattutto se la si visita dopo il chiasso e la confusione di Bangkok. Chiang Mai, ai piedi delle montagne della Thailandia del nord è una città che ha conservato, per tanti aspetti, il clima del villaggio di campagna pur con notevoli concessioni alla vita urbana. Resta comunque un luogo pieno di artisti e di studenti; una popolazione che ne fa una città dallo spirito creativo e, per certi aspetti, spirituale. Sarà per le montagne che la circondano, sarà per i trecento templi, ma Chiang Mai sa davvero regalare la sensazione di essere in una Thailandia più vera. Questo non significa che non vi siano le storture portate comunque dal turismo internazionale, che ha i suoi pro e i suoi contro. Resta il fatto che Chiang Mai è una città in cui si possono trascorrere giorni pieni di cose da fare e da vedere.

La struttura urbanistica della città è abbastanza semplice e, la maggior parte dei viaggiatori, si concentra nella città vecchia, che è anche quella che offre le strutture recettive più interessanti. Città vecchia circondata da mura attraverso cui alcune porte consentono l'accesso alla parte nuova. La porta più a est, Pratu Tha Phae, conduce al fiume e ad una delle zone di maggior concentrazione di ristoranti e di luoghi di divertimento. La zona vecchia della città è, come dicevamo, quella che conserva i ritmi più lenti, cadenzati dalle immagini dei monaci che si recano ai templi e dalle abitazioni basse. E i templi, come dicevamo, sono tra le attrattive maggiori oltre ad essere l'elemento che conferisce alla città il suo aspetto così spirituale. Il tempio più conosciuto è il Wat Phra Singh anche perché ospita la statua del Buddha Leone, la più venerata della città. Un altro tempio molto conosciuto e amato dalla gente del posto è il Wat Chedi Luang, anche per la sua storia piuttosto travagliata. Uno dei motivi di particolare venerazione è dato dal fatto che al suo interno vi si trovi una colonna che, leggenda vuole, sia dimore del nume tutelare della città. Il Wat Chiang Man è invece il tempio più antico della città, fatto costruire, sembra, Mengrai, il fondatore stesso del luogo. Impossibile citarli tutti, sono tantissimi e ad ognuno è legato un episodio particolare della cultura thailandese e in ognuno c'è un elemento architettonico degno di nota.

tempio a chiang maiMa Chiang Mai non è solo spiritualità. Un'esperienza un po' più terrena che merita di essere fatta è quella che si svolge lungo Th Ratchadamnoen, conosciuta con il nome di Sunday Walking Street, una sorta di enorme mercato dal sapore dei mercati itineranti cinesi. Si trovano bancarelle anche nei templi lungo la via, cibi di ogni tipo e suonatori ambulanti. Davvero questa è un'esperienza che non si può perdere. Un altro mercato che, a dispetto dell'aspetto piuttosto sciatto e fatiscente, deve essere visitato è quello di Talat Warorot; posto lungo il fiume rappresenta davvero, fuori da ogni logica turistica, ciò che era la natura mercantile della città. E con essa l'importanza profonda del fiume e della sua cultura, non solo come via d'acqua.

Un tuffo nella storia più antica della città è dato dagli scavi archeologici di Wiang Kum Kam. Qui ci sono persone che vivono ancora tra le rovine e un giro nella zona rappresenta il modo migliore per capire esattamente cosa doveva essere la vita qui nei secoli scorsi. Indubbiamente un'esperienza emotivamente piuttosto intensa.

buddaLungo The Wualai troviamo invece la Saturday Walking Street, per alcuni meno commerciale della Sunday Walking. Forse non è così, ma resta comunque da fare un giro per le bancarelle che vendono artigianato autentico. Se poi ci si vuole fare un'idea seria e approfondita sulle diverse etnie di questa parte della Thailandia non si può perdere una visita al meraviglioso Sbun-Nga Textile Museum e la sua incredibile collezione di tessuti, i cui colori e motivi raccontano la storia di tutte le genti che vissero in questa zona.Ma non è l'unico museo della città che, in quanto a cultura, ha davvero molto da offrire. Il Chiang Mai National Museum, oltre a conservare una serie di oggetti della cultura Lanna, svolge anche la funzione di curatore della storia della Thailandia settentrionale. Da non perdere il Tribal Museum e la sua collezione di oggetti, costumi, gioielli, strumenti agricoli e quant'altro, di tutte le tribù di montagna della Thailandia.

Dopo la cultura Chiang Mai offre moltissime attività legate alle escursioni. Le due montagne sacre che circondano la città, il Doi Suthep e il Doi Pui, fanno parte di un parco nazionale, in cui è possibile effettuare escursioni, seguire percorsi in mountain bike e ammirare alcune meravigliose cascate come quella di Nam Tok Monthathon. All'interno del parco vi sono diverse possibilità di sistemazione. Per avere informazioni si può consultare il sito dnp.go.th. Da ricordare che la città è punto di partenza anche per molti trekking ed escursioni avventurose. Sulla cima del Doi Suthep si erge quello che, a detta di molti, è il tempio più sacro di tutta la Thailandia, il Wat Suthep con la sua reliquia e una notevole collezione di arte di Lanna. Per chi è interessato ad attività legate al fiume: praticare rifting qui può essere davvero avventuroso, ma proprio per questo è bene rivolgersi ad agenzie che garantiscano ottimi standard di sicurezza. La migliore è la Siam River Adventures siamrivers.com.

Come dicevamo all'inizio Chiang Mai è una città in cui ci sono talmente tante cose da fare che non sarà strano trascorrervi giorni senza sentire il bisogno di partire. Molte le scuole di yoga come l'ottimo Chiang Mai Yoga Sala cmyogasala.com. Per il fitness uno dei migliori centri è il Gymkhana Club centro sportivo dotato anche di campi di tennis e golf. E per chi volesse praticare la boxe thailandese, ma quella vera, c'è il Lanna Muay Thai Boxing Camp lannamuaythay.com, secondo molti una delle migliori scuole di tutta la Thailandia.

Una delle componenti fondamentali di una vacanza a Chiang Mai è seguire un corso di cucina thailandese. E, per questo, in città si trovano molte scuole. Tra le migliori la Chiang Mai Thai Cookery School, thaicookeryschool.com, la più vecchia della città, che organizza corsi sia in un ristorante, il Wok, sia in un contesto rurale fuori città.

Per chi invece fosse interessato ai massaggi, Chiang Mai è piena di scuole, molte delle quali offrono corsi accreditati a livello nazionale. Tra le migliori la Lek Chaya nervetouch.com in cui si pratica e si insegna il "tocco del nervo" una delle tecniche principali dei massaggi della Thailandia del nord. Un'altra scuola molto rinomata è la Thai MassageSchool of Chiang Mai tmcschool.com con una solidissima reputazione a livello nazionale ed una vasta offerta di corsi.

Sull'onda dell'atmosfera spirituale che, senza dubbio, si respira in città, molti sono viaggiatori che arrivano fino a qui per seguire dei corsi di meditazione buddhista. Tra i migliori l'International Buddhism Center, situato in una cornice davvero suggestiva e cioè il tempio sul Doi Suthep, e che organizza corsi dai tre ai ventuno giorni. per informazioni fivethousandyears.org.

Insomma siamo certi che un viaggio a Chiang Mai sarà un'esperienza ricca di tutto ciò che di bello ha da offrire la Thailandia.





Scrivici se hai domande o richieste sulla Thailandia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento