Muay thai o thai boxe

muay thaiMuay thai, o boxe thailandese, è uno sport da combattimento di antichissima tradizione. Prende origine dalla Mae Mai Muay Thai tipo di combattimento, con e senza armi, utilizzata dai guerrieri. Una storia antica che nasce nell'antico regno di Siam e procede parallela alla storia di questo paese. La thai boxe è davvero uno sport inestricabilmente legato alla Thailandia e delle sue guerre con il popolo birmano.

Ciò che si può dire con una relativa certezza è che il primissimo stile di combattimento degli antichi guerrieri thailandesi prevedeva l'uso sia delle armi sia del contatto corporeo e prendeva il nome di Krabi Krabong; evoluzione di questo la muay thai, senza armi ma solo corpo a corpo. La thai boxe ha subito moltissime evoluzioni e cambiamenti, come è normale che sia per una tecnica di combattimento così antica e dai numerosi significati, anche religiosi. Leggere i testi e i documenti che raccontano della muay thai significa entrare in una storia millenaria, fatta di monaci buddhisti, re, guerre e rituali che la trasformarono da esclusiva tecnica di attacco e tecnica di difesa ad allenamento fisico e mentale.

Fu nel periodo che va dal dalla seconda metà dell'800 al primo ventennio del '900 che la muay thai visse la sua definitiva consacrazione a sport nazionale, venendo introdotta anche come materia di studio nelle scuole. Fu in quegli anni che la thai boxe cominciò ad essere praticata sotto forma di attività sportiva con confronti tra atleti dai diversi stili. Fu attorno al 1945 che la muay thai cominciò a prevedere combattimenti divisi in round con protezioni per le mani e per i genitali, e con incontri sui ring al posto delle piazze.

La muay thai, o thai boxe, come molte arti marziali è fatta di simboli e oggetti dal significato rituale come il kruang ruang, bracciale di corda intrecciata che serve a creare un particolare legame tra il maestro e il suo allievo; i dhagrut, amuleti in bronzo o in argento che proteggono il combattente; il mongkon, amuleto circolare applicato e tolto solo dal maestro. Tutto un insieme di rituali che fanno della muay thai qualcosa di davvero complesso e dai significati molto profondi.

Con la sempre maggiore diffusione della thai boxe si fece strada anche l'esigenza di regolamentarla con l'introduzione di alcuni gradi che prendono il nome di kan. In Italia questa classificazione si basa su programmi molto precisi regolamentati dalla Federazione Italiana Kickboxing, che è anche l'unica federazione per la muay thai riconosciuta dal Coni.

Nella muay thai, come nelle altre arti marziali, gli allenamenti sono molto impegnativi e il praticante viene sottoposto ad una preparazione che coinvolge non solo il fisico ma anche l'aspetto mentale, necessario per raggiungere l'equilibrio e la concentrazione; nella thai boxe, infatti, non si tratta solo di potenza ma anche di precisione e controllo. Quindi, se praticata seriamente, implica sessioni di allenamento decisamente impegnative e coinvolgenti per l'atleta.

In Thailandia sono sempre di più le scuole che offrono corsi e soggiorni per chi desidera avvicinarsi o approfondire la muay thai direttamente nel paese che l'ha vista nascere.
A Phuket c'è la tigermuaythai.com.
A Pattaya pattayakombatvillage.com.
Per avere informazioni sulle diverse possibilità di frequentare scuole e campi di allenamento in Thailandia potete consultare il sito muaythaicombat.it. Sempre a Phuket la sinbi-muaythai.com una delle più famose e accreditate. A Kho Phangan si può consultare il sito della scuola horizonmuaythai.com. Da consultare anche il sito muaythailand.com per avere indicazioni su alcune delle migliori scuole di thai boxe in Thailandia




Scrivici se hai domande o richieste sulla Thailandia

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento